Riflessioni di Maura Luperto Presidente COEMM International

“L’uomo nella prima metà dell’esistenza orientata in senso biologico, ha in generale, grazie alla giovinezza di tutto il suo organismo, la possibilità di sopportare l’allargamento dell’esistenza e di cavarne qualcosa di utile.
L’uomo che si trova nella seconda metà dell’esistenza è naturalmente orientato verso la cultura, mentre le energie via via decrescenti del suo organismo gli permettono di assoggettare le pulsioni agli interessi culturali. La nostra educazione collettiva non ha praticamente approntato nulla per favorire questo passaggio. Mentre si preoccupa a fondo dell’educazione dei giovani non pensa quasi affatto al l’educazione dell’adulto, che si suppone sempre -Dio sa perché- non abbia più bisogno di educazione.
C. G. Jung

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *