Riflessioni di Maura Luperto Presidente COEMM International

Il termine greco sáppheiros significa “pietra blu” da cui il nome di “zaffiro” alla pietra che si presenta appunto di colore indaco. Vi sono tuttavia zaffiri che presentano tonalità azzurre più chiare, o anche nere, violette, verdi, gialle o arancione. Gli zaffiri azzurri sono corindoni che devono il loro colore alla presenza di piccole quantità di ferro e di titanio.
Questa pietra era chiamata dagli antichi Egizi “pietra delle stelle” perché le veniva attribuita la capacità di propiziare l’intervento di Maat, la dea della giustizia, nel ricondurre gli astri in posizione favorevole. In primo luogo dobbiamo ricordare che questa pietra è considerata il simbolo della sincerità, in quanto una delle sue qualità è quella di rafforzare nelle persone il senso della verità e della giustizia e l’onestà con se stessi e con gli altri.

  • Maura Luperto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *