0 0
Read Time:6 Minute, 24 Second
Consenso informato!
Invocare Giustizia????
Non basta solo invocarla.
Serve anche agire per aiutare chi si ritiene Persona valida (Fisica o Giuridica), a mettere in campo le dovute azioni ai fini della tutela personale e di tutta la comunità!
Sulla NEGAZIONE DEL CONSENSO SANITARIO noi del Programma Mondo Migliore (PMM) abbiamo fatto un post molto preciso sul tema.
Prima dell’11 gennaio 2021 serve negare il consenso con una PEC o una lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, da inviare al DPO della Sanità Regionale di residenza e negare il consenso solo per il vaccino o misure di tampone.
Se non si fa così, un giorno, potrebbero esserci gravi conseguenze per la Persona che NON lo nega!
Facciamo un esempio:
Il sottoscritto che abita in una Regione, va fuori Regione e perde la memoria per qualche giorno dopo una brutta caduta. E ha difficoltà respiratorie non gravi. Entra in ospedale.
Il personale addetto alle cure va a guardare le eventuali patologie della Persona (su server web ad hoc) prima di praticare cure particolari e trova i seguenti casi:
– negato il consenso informativo senza specificare a cosa. A questo punto, il Medico, interviene sul malato come meglio crede. E, se corrotto, gli pratica anche un bel vaccino così, dopo aver fatto 30, lui fa 31! Nel caso succedano poi problemi nel Paziente per un errore del Medico, il Paziente non può chiedere risarcimento.
– Oppure nel server web il Medico non trova nulla. E quindi, se corrotto, ancora meglio gli fa quel che vuole senza che poi si possano chiedere risarcimenti vari.
Questo è solo un caso. Ma ne potremmo citare moltissimi.
La VIA corretta è quindi quella che abbiamo indicato noi dopo aver sentito il parere dell’Avvocato Saverio Lauretta, che ci pare il più saggio sentito fino ad ora su dinieghi a tamponi e a vaccinazioni.
Ma capiamoci bene: per liberarsi dei decreti dei mostri del politichese noi di COEMM e PVU abbiamo indicato di fare un Esposto Epocale, altresì contribuendo a pagare le spese minime di legge per un avvocato (per ogni esposto depositato che avremmo allegato a quello PVU 6 euro) e di aiutarci a far decollare tale Esposto acquistando pagine di quotidiani (altri 7-8 euro a testa).
In questo modo, con almeno 100mila esposti, avremmo fatto scalpore e “avviato” qualche Procuratore della Repubblica ad agire. Invece, fino ad oggi ci hanno dato retta solo in 4.200 “eroi”. Ma si può ancora rimediare e andare in massa.
Visto quanto sopra, ora, l’Avv. Saverio Lauretta sta aiutando il dott Salvatore Rainó ad una miglior via per una DENUNCIA che lo stesso Rainó vuole fare contro tanti “pezzi…grossi” e che depositerà il 18 gennaio prossimo e, nello stesso giorno, renderà pubblica con una conferenza in Roma. Ripresa anche via web!
Quanta pazienza.
E poi, quanto tempo occorre per elevare nel modo corretto le coscienze della maggioranza del “Bel Paese”?
Si sappia bene: premesso che, purtroppo, la Legge è da sempre contro chi è onesto ma economicamente debole (solo perché si è sempre lasciata la buona politica in mano di ipocriti alla Zaia o alla De Luca) quando si intende invocare il parere di un buon avvocato, questo parere costa.
Gli avvocati sono tenuti ad una rigorosa tabella prezzi che va da un minimo a un massimo.
Se un avvocato facesse gratis il lavoro per qualcuno, l’ordine degli avvocati lo potrebbe punirlo e anche radiarlo.
E quando si invocano le Genti ad andare a denunciare qualcuno, serve capire che si portano le Persone davanti a costi inevitabili e a sorprese dolorose in caso di contro querela.
Un avvocato onesto, quindi, per andare incontro a Persone che non hanno risorse, può indicare solo la via del gratuito patrocinio (ma solo a disoccupati o persone con ISE inferiore a quello stabilito per Legge. È solo dopo che la Persona sia entrata in causa con qualcuno).
Premesso ciò, a parere de sottoscritto, solo due azioni sono possibili:
1) affidarsi ad avvocati onesti che sappiano come poter operare (noi del COEMM puntiamo sul metodo vincente dell’Avv Saverio Lauretta. Metodo che ha bloccato varie misure prese dal sistema sanitario e scolastico per clienti che non volevano vaccinarsi e non volevano far vaccinare e tamponare i figli per la scuola.
E sugli appoggi degli avvocati di ConSi Lex (quando non in conflitto con i suggerimenti indicati da COEMM e PVU);
2) saper votare quando è il momento giusto. Ricordando a tutti che, fino ad oggi, si è sempre sbagliato! Dobbiamo essere franchi!
La colpa è dei potenziali Elettori. Specie dal 2018 in poi.
E, ancor di più, lo è per quelli che a votare non ci vanno!
“Chi è causa del suo mal pianga se stesso”, recita un vecchio detto.
E noi lo diciamo da tanto tempo: il “vero male” è quello di non sapersi interessare della Polis (politica per fare stare bene la comunità) e affidare il proprio voto ad ipocriti che, fino ad oggi, vi hanno detto di essere di destra, centro e sinistra o, peggio ancora, fra le Stelle, facendoci finire sempre più nel “burrone vero”!
L’unica “VIA” per la vittoria del bene sul male è quella che stiamo indicando noi del Programma Mondo Migliore (PMM) da tanto tempo: iscriversi alla piattaforma DBCLEMM e diventare un PUNTO SPILLO contro il “politichese” ovvero contro il sistema del malaffare.
NON COSTA NULLA È DÀ UN GRANDE MARE DI VANTAGGI!
Con un minimo di UN attivista PUNTO SPILLO in ogni VIA d’Italia (le vie sono 8.548.464)
alle prossime elezioni politiche avremmo la possibilità di portare in Parlamento Persone Oneste (e in Italia ci sono) per fare la più grande evoluzione che la Storia può insegnare: quella descritta nel PMM.
Nel PMM abbiamo già scritto tutti i particolari per poter governare il miglior Paese del Mondo in termini di eccellenze
L’unico settore dove manca totalmente l’eccellenza in Italia è proprio nella politica (fino ad oggi lasciata in mano agli ipocriti ed agli inetti).
Forza, con il 2021 siamo entrati “nell’era dell’oro” ovvero quella indicata dall’Acquario. L’Italia deve essere la Nazione di traino per tutte le Nazioni, perché abbiamo un modello economico collaudato che, se usato come diciamo noi, potrebbe fa stare in equilibrio costi e benefici. Ovvero il modello della “cosa pubblica” (CompartoPubblico) e quello “del privato”.
Questi due modelli, per dare lustro e vitalità a tutti, devono essere promossi in un solo modo:
– il comparto pubblico deve offrire servizi gratuiti a tutti;
– il comparto privato deve avere incentivi soprattutto nel modello della micro piccola e media impresa ma poi attenersi a regole che non siano bai passate, a meno di disincentivi che non ci verrebbero a nessun imprenditore.
Nel PMM è tutto spiegato alla perfezione (anche se, per la sua eventuale forma in ogni singolo aspetto scientifico si dovrebbe poi poter lavorare con Università e Centri di Ricerca pagati dallo Stato).
Tutti i leader dei Partiti e dei Movimenti sia mettano al Tavolo con noi del PVU, del COEMM e dei CLEMM per un confronto programmatico.
Ma, siccome non lo faranno, uniamoci dal basso, formando una base seria e onesta del Paese.
Lo dobbiamo ai nostri figli ed ai figli dei figli. Prima che ci uccidano con vaccinazioni, pesticidi ovunque e paure di ogni tipo. Per sostituire gli schiavi con i robot e gli yes man!
L’inferno che ci fanno vivere non ci piace affatto!
Vogliamo il Paradiso in Terra.
Oggi, si deve e si può.
Passa Parola!
Maurizio Sarlo
Ideatore del Programma
Mondo Migliore (PMM)
Segretario Generale COEMM
P.O. del CLEMM Strà 01 (VE)
Segretario Politico Nazionale
del Partito Valore Umano(PVU)
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Sleepy
0 %
Angry
0 %
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *