0 0
Read Time:5 Minute, 54 Second
Riflessione su eliminazione dei sussidi, come indicato dalla destra Italiana.
…E voto al Referendum!
La riflessione che propongo di seguito, è coerente con la posizione del Partito Valore Umano (PVU) e con il PMM
(Programma Mondo Migliore), espressa in virtù della entrata del PVU nella coalizione: “Verde è Popolare”.
Da aprile 2022, il PVU, infatti, già presente con successo alla tornata elettorale nazionale del 4 marzo 2018 e dal 2021 in Parlamento grazie all’accordo quadro stipulato con il Senatore Gianluigi Paragone di Italexit, lancia una Lettera Aperta ai suoi Aderenti, con una riflessione indirizzata a precisare il coerente senso della propria strategia sociale e politica.
In premessa, diciamo che:
– le bolle speculative, derivanti dall’attuale paradigma (economico sociale e finanziario), a nostro modo di vedere, non sono più sostenibili ed il fallimento sociale che ne consegue diventa un vero inferno, almeno per il 99% della popolazione italiana e mondiale.
– Secondo noi, si deve andare verso un graduale cambio dell’attuale paradigma, attivando una sorta di gigante, creativo ed evolutivo “piano Marshall”, al fine di giungere ad un vero “Nuovo Umanesimo”; dove, l’Essere Umano, diventi il CENTRO del VALORE di ogni azione.
– Dove il lavoro dipendente passi dall’attuale sorta di penosa schiavitù, di fatto, ad un naturale equilibrio fra domanda ed offerta etiche.
– Inoltre, va anche rilevato il frustrante e perdente continuare a “protestare in piazza”, rimanendo fuori da quell’ alveo Parlamentare che permette di entrare nell’immaginario collettivo perché, a causa della forza lobbistica di alcuni vertici, questi ultimi hanno la forza di spingere il dissenso di piazza ad un perdente e permanente isolamento.
Affermato quanto sopra, dobbiamo specificare che, fin dalla sua nascita, il PVU ha voluto chiedere e poi acquisire il Programma Mondo Migliore (PMM), promosso dai Comitati etici distribuiti in tutta Italia, denominati CLEMM.
Un Programma che promuove l’innesco di un totale cambio dell’attuale paradigma (economico, sociale e finanziario). Un Programma che, per essere compreso fino in fondo, va studiato e sviscerato all’interno di consessi politici e universitari che non abbiano pregiudizi di sorta.
Il PMM aiuta e indica, quindi, a chiunque intende far politica, quale debba essere l’unica VIA per rimettere in equilibrio una situazione economica sociale e finanziaria la quale, oramai, è totalmente allo sfracello! È sempre più lo sarà, specie da settembre 2022 in poi.
Il PMM, per risolvere tale sfracello, fin dal 2010, indica che cosa si debba compiere per arrivare ad un etico e creativo equilibrio: quello che Madre Natura ci indica da sempre (e, se pur nei lunghi tempi della Natura, va ribattuto che tale lungaggine temporale si può accorciare e annullare, grazie a saperi evoluti e moderne tecnologie).
Secondo noi, quindi, è necessario attuare quanto segue:
1. Arrivare ad una Unità di Misura stabile della moneta; e non variabile (come per tutte le unità di misura legate alla misurazione e scambio del tempo, del peso, del liquido, Etc).
2. Pur se in forma graduale e di test, serve avviare l’annullamento della tassazione per chi segue le nuove regole e applicare il modello della tassazione solo a chi evade da tali nuove regole di equilibrio.
3. Lanciare una Valuta parallela all’euro, circolante solo nel territorio nazionale, ed emessa a credito per tutti i servizi strategici e per le infrastrutture. Altresì emessa per un 50% del fabbisogno nazionale e concedendola ad incentivo ai dipendenti pubblici, a quelli privati, agli imprenditori e a tutti i maggiorenni che si attivino in “buone azioni”: registrate mediante una speciale “Banca del Tempo” (piattaforma online). Vedi l’esempio lanciato dai CLEMM con la piattaforma dbclemm.it .
4. Azzerare tutti i costi dei servizi strategici del Paese e pagare gli addetti che li producono in valuta parallela, emessa a credito.
5. Portare il lavoro dipendente a 4 ore al giorno per 5 giorni a settimana x 45 settimane anno. Integrando il dimezzamento dello stipendio con l’emissione della moneta parallela.
6. Incentivare l’impresa, soprattutto micro, piccola e media, pagando in forma statale ogni dipendente per ognuno di quelli che l’Impresa avrà contrattualizzato in precedenza. Lasciando l’imprenditore libero di licenziare il dipendente per qualsiasi motivo.
7. Attivare un Micro Credito Sociale che funga da Diritto di Dignità per tutti i Maggiorenni; e vada ad integrare il percorso pensionistico. Facendo comprendere a tutti il vero Valore Umano che va attribuito ad ogni Essere Umano.
8. Per decongestionare le grandi città da un traffico sempre più ingestibile, attuare politiche di gratuità dei trasporti, riformando anche le licenze di taxi e portando il tassista a divenire un dipendente pubblico e, con la moneta parallela, offrendogli quanto segue:
– Auto gratuita
– Riparazioni gratuite
– Stipendio adeguato a quello di un Macchinista dei treni Eurostar
– Lavoro a 4 ore (con turnazione) e spostamento mediante chiamata con servizio reso gratuitamente
8. Sempre in virtù della emissione a credito della moneta parallela, attuare una politica di rifacimento di tutti gli alloggi fatiscenti e datati. Incentivando i proprietari di immobili a donare l’immobile al “Fondo Immobiliare Statale” in cambio di rendite del 10% annuo (in valuta parallela). E portando gli Alloggi sfitti a diventare abitazioni ad un “prezzo etico e popolare”. Senza prima casa non vi può essere un vero ed etico Nucleo Famigliare (prima e basilare cellula della Comunità).
9. Attivare una misura di prevenzione e gratuità del servizio sanitario nazionale. Abolendo l’Ordine dei Medici; portando il controllo qualità delle cure sotto le dipendenze statali e avviando un percorso di formazione che punti totalmente alla prevenzione di ogni malattia.
10. Attuare un nuovo modello di formazione scolastica e universitaria. Portando gli istituti scolastici e universitari a divenire moderni campus, collegati al mondo del lavoro e dell’impresa.
11. Attuare un innovativo sistema agricolo, il quale vada a premiare solo i prodotti in totale assenza di pesticidi.
Tutte le suddette riforme, secondo noi, porterebbero ad una forma naturale di equilibrio sociale e avvierebbero una fase nella quale, la spiritualità etica, conterebbe di più della materialità storica, con la quale gli Esseri Umani hanno dovuto convivere fino ad oggi; portando alla inevitabile legge animale: il “pesce grande mangi quello piccolo”!
Riforme complessive che, altresì, porterebbero ad una stabilità dei prezzi al consumo e ad una condizione idilliaca per diffondere:
– Libertà
– Serenità
– Prosperità
Quanto sopra, secondo noi del COEMM e del PVU, è l’unica VIA per fermare l’inferno sempre più realmente evidente
E veniamo al voto nei quesiti referendari di domenica 12 giugno 2022:
– il Coemm indica di apporre 5 Sì!
– Benché siamo ben consapevoli che sarà arduo raggiungere il quorum del 50% più 1 degli aventi diritto al voto. A mio parere, chi ha voluto vi fosse il superamento del quorum, già sapeva che non si sarebbe giunti a superarlo.
– La destra, con Fratelli d’Italia e la Lega di Salvini indicano di votare SI. Ed è per questo che, malgrado divergenze profonde, abbiamo deciso di scegliere l’alveo Parlamentare di centro destra per poter avviare la penetrazione dell’Elettorato che vota.
Come dite? Non parlo del centro sinistra??
Del Centro Sinistra preferiamo non proferire sillaba: ci sembra così evidente la loro incapacità ai fondamentali della democrazia, che mi vergogno di aver “tifato a sinistra” negli anni studenteschi 70/80!!!
Maurizio Sarlo
Fondatore del PMM
Programma Mondo Migliore
Presidente COEMM
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Sleepy
0 %
Angry
0 %
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.