VACCINI E LIBERTÀ …
In un momento così DIFFICILE, come quello che il nostro paese sta attraversando, grave, anzi gravissimo, senza voler entrare in polemiche ulteriori, è quello che di fatto appare perpetrarsi riguardo la violazioni dei diritti umani nell’ambito della liberta, del libero arbitrio rispetto a restrizioni ed obblighi che vengono proclamati in modo e con procedure assolutamente contrarie, oltre che al buon senso, ai principi di LEGALITA’, GIUSTIZIA E VERITA’.
Fra queste violazioni, ritengo vada inserita quella che riguarda la salute, laddove si impone l’obbligo della vaccinazione a tutte le persone, compresi i bambini, ma senza riconoscere valore alcuno alla volontà ed al libero arbitrio della singola persona, anche alla non vaccinazione.
Addirittura, l’obbligo della vaccinazione comporta, per chi si volesse sottrarre, pregiudizi sociali di non poco conto come ad esempio interventi d’autorità nei confronti dei genitori che non fanno vaccinare i bambini che, conseguentemente, fin tanto che non si vaccinano, non possono andare a scuola.
A questo si aggiungono anche le persone adulte, gli anziani e così via che, se non adempiono l’obbligo della vaccinazione, subiscono ripercussioni personali anche in ambito lavorativo e sociale.
CON QUESTO DOCUMENTO NON SI VUOLE RAPPRESENTARE E DIFFONDERE LA CULTURA CHE LA VACCINAZIONE SIA SBAGLIATA MA, SEMPLICEMENTE, CHE NON PUO’ ESSERE OBBLIGATORIA, PERCHE’ VI SONO SITUAZIONI PATOLOGICHE PERSONALI E SPECIFICHE, LE QUALI EVIDENZIANO POSSIBILI PREGIUDIZI IRREVERSIBILI IN DANNO DELLA SALUTE, VERSO I QUALI, CHI NE IMPONE L’OBBLIGO? NON SI ASSUME NE LA RESPONSABILITA’ MEDICA E NEPPURE QUELLA DEI C.D. “BUGGIARDINI” PER DOCUMENTARE, ESATTAMENTE, LA COMPOSIZIONE DEL VACCINO CHE SI VUOLE INIETTARE.
DI FRONTE A TUTTO QUESTO È SOPRATTUTTO A SALVAGUARDIA DELLA SALUTE DEI NOSTRI BAMBINI, OCCORRE DIFENDERE CHI NON SI VUOLE VACCINARE E CHI NON SI PUO’ VACCINARE.
INEVITABILMENTE, QUINDI, INTENDO RACCOGLIERE LE DOMANDE DI CHI NON INTENDE SOTTOPORSI A VACCINANZIONE OBBLIGATORIA, NEPPURE NEI CONFRONTI DEI PROPRI FIGLI MINORI, PERCHE’, GRAZIE AD UNO STUDIO LEGALE CHE NOI DEL PVU ABBIAMO INCARICATO NEL MERITO DI QUESTA VICENDA, STIAMO APPRONTANDO I RIMEDI GIURIDICI CON CUI LEGITTIMAMENTE AFFRONTARE LA QUESTIONE LADDOVE, QUANTO MENO PER PATOLOGIE PRESENTI NELLA PERSONA O NEL BAMBINO, RICORRANO I PRESUPPOSTI PER LA NON VACCINAZIONE CHE, SE OBBLIGATA DEVE, QUANTO MENO, COMPORTARE L’ASSOLUTA ASSUNZIONE DI RESPONSABILITA’ PERSONALE DI CHI, IN ESECUZUZIONE DELL’OTTEMPERANZA NORMATIVA, LA IMPONE.
ATTENDO VOSTRO RISCONTRO PER INVITARVI A PROCEDERE DI CONSEGUENZA.
Maurizio Sarlo
Ideatore del Programma Mondo Migliore (PMM)
Segretario Politico Nazionale
del Partito Valore Umano(PVU)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *